Il disegno

Pubblicato il Pubblicato in Canti, Comunione

 

[MI-]Nel mare del si[DO]lenzio una [RE]voce s’a[SOL]lzò     [SI7]

da una [MI-]notte senza con[DO]fini una [RE]luce bri[SOL]llò     [SI7]

dove non [LA-]c’era niente quel [SI7]giorno.

                                                                  

RIT: [MI-]Avevi scritto [LA-]già il mio [RE]nome lassù nel [SOL]cie___[SI]lo,                                                     

[MI-]avevi scritto [LA-]già la mia [RE]vita insieme a [SOL]te       [SI]                              

avevi [LA-]scritto già di [SI7]me.

 

E [MI-]quando la tua [DO]mente fece [RE]splendere le [SOL]ste___[SI7]lle

e [MI-]quando le tue [DO]mani mode[RE]llarono la [SOL]te___[SI7]rra

dove non [LA-]c’era niente quel [SI7]giorno.

RIT:……………………………………………………………..

 

E [MI-]quando hai calco[DO]lato le pro[RE]fondità del [SOL]cie___[SI7]lo

e [MI-]quando hai colo[DO]rato ogni [RE]fiore della [SOL]te___[SI7]rra

dove non [LA-]c’era niente quel [SI7]giorno.

RIT:……………………………………………………………….

 

E [MI-]quando hai dise[DO]gnato le [RE]nubi e le mon[SOL]ta___[SI7]gne

e [MI-]quando hai dise[DO]gnato il cam[RE]mino di ogni [SOL]uo___[SI7]mo

l’avevi [LA-]fatto anche per [SI7]me.

                                                     

Se [MI-]ieri non sa[LA-]pevo, oggi [RE]ho incontrato [SOL]Te      [SI]                                                   

e [MI-]la mia liber[LA-]tà è il tuo di[RE]segno su di [SOL]me     [SI]                                                                      

non cerche[LA-]rò più niente per[SI7]ché… Tu mi salve[MI-]rai.

Lascia un commento