Francesco va’

Pubblicato il Pubblicato in Canti, Ingresso

 

[MI-]Quello che io vivo non mi [RE]basta [MI-]più,

[MI-]tutto quel che avevo non mi [RE]serve [MI-]più: io cerche[SI7]rò,

quello che dav[MI-]vero vale, e non più il [LA-]servo,

ma il pa[DO]drone segui[SI7]rò!

                                                  

RIT: Francesco, [MI-]vai: ri[RE]para la mia [MI-]casa!                                               

Fran[RE]cesco, [MI-]vai: non [RE]vedi che è in ro[SOL]vina?                                                         

E non te[LA-]mere, [DO]io sarò con[SOL] te do[SI]vunque and[MI-]rai,                                  

Fran[RE]cesco, [MI-]vai!   [DO]      Fran[RE]cesco, [MI-]vai!

 

[MI-]Nel buio e nel silenzio ti ho cer[RE]cato, [MI-]Dio.

[MI-]Dal fondo della notte ho alzato il [RE]grido [MI-]mio,

e gride[SI7]rò, finché non a[MI-]vrò risposta,

per co[LA-]noscere la [DO]tua volon[SI7]tà.

RIT:………………………………………………………….

 

[MI-]Altissimo Signore, cosa [RE]vuoi da [MI-]me?

[MI-]Tutto quel che avevo l’ho do[RE]nato a [MI-]Te.

Ti segui[SI7]rò, nella gioia e [MI-]nel dolore,

e della [LA-]vita mia una [DO]lode a te fa[SI7]rò.

RIT:…………………………………………………………

 

[MI-]Quello che cercavo l’ho tro[RE]vato [MI-]qui,

[MI-]Ora ho riscoperto nel mio [RE]dirti [MI-]“sì”,

la liber[SI7]tà, di essere [MI-]figlio tuo,

fratello e [LA-]sposo di Ma[DO]donna Pove[SI7]rtà.

RIT:………………………………………………………….

Lascia un commento